L’uomo è l’unico animale che consumi il latte di altre specie di animali e nell’età adulta. Nelle altre specie di mammiferi, nessuna madre consuma latte: eppure tutte producono latte adatto ai bisogni dei loro piccoli. Esse ottengono tutti i nutrienti necessari per produrre il latte dalla loro alimentazione, e questo è senz’altro possibile anche per noi. È bene anche ricordarsi che ci sono popoli che tradizionalmente non consumano né latte né latticini: nella loro lingua la parola “latte” significa solo latte materno, e il concetto di latte di altri mammiferi come alimento è totalmente estraneo alla loro cultura.

Latte e formaggi sono una parte importante della dieta di molti italiani. Non c’è bisogno di introdurre o di aumentare ulteriormente il loro consumo, specialmente se la mamma non li gradisce o non li tollera. In alcuni casi, il latte e i latticini che la madre consuma possono causare problemi di allergie e intolleranze al bambino. Questi alimenti possono anche essere eliminati dalla dieta; l’importante è cercare ed assumere altre fonti di calcio.