Da sempre si sente dire che la madre che allatta dovrebbe mangiare per due. Si vedono pubblicità di integratori per mamme che allattano, con l’intento dichiarato di assicurarsi che la mamma che allatta stia assumendo abbastanza nutrienti per produrre un latte che contenga tutte le sostanze necessarie per crescere un bambino sano. L’implicazione è che le mamme debbano assumere questi prodotti per essere sicure che il latte sia abbastanza nutriente. È vero? Gli integratori sono veramente necessari?

La risposta è che la stragrande maggioranza delle donne riesce ad ottenere tutto ciò di cui ha bisogno con una dieta sana. In alcuni casi però, dove per qualche motivo la salute della madre non è buona o dove la dieta è carente di alcuni elementi nutritivi, è utile integrare con gli elementi mancanti, dopo una valutazione accurata da parte del medico curante.

Gli integratori vengono anche raccomandati per aumentare la produzione di latte, che aumenta in realtà unicamente aumentando la stimolazione del seno e dell’ipofisi più volte al giorno. Investire soldi negli integratori sperando che miracolosamente aumenti la produzione di latte o che renda disponibili tutti i nutrienti necessari a produrre un latte “buono” è un comportamento indotto dal marketing.

Per approfondimenti:

Anatomia di un seno al lavoro

 

Puoi approfondire questo argomento contattando una Consulente de La Leche League e consultando le pubblicazioni de La Leche League, reperibili presso le Consulenti o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.